La prima volta che Irma entra alla Boxe Vesuviana il maestro Zurlo la caccia dalla palestra. “Il pugilato non fa per te” le dice. Anche la seconda volta. La terza invece le dà una possibilità: “Hai una settimana, poi sali sul ring. E sei o dentro o fuori”. Come mette piede sul tappeto blu Irma combatte d’istinto, non segue nessuna regola, si sente libera, si muove come una farfalla impazzita. È in quel momento che scopre di essere un pugile. 

Irma Testa, campionessa mondiale di boxe categoria Youth, è la prima pugile italiana a disputare un’Olimpiade, a Rio nel 2016.

Ma chi è la ragazza che si cela dietro la campionessa? Cristina Zagaria ce lo racconta nel suo Cuore di pugile – Una farfalla sul ring, un romanzo nato dalla collaborazione con la sportiva e dedicato ai ragazzi.  Venerdì 3 febbraio, alle 18, presso l’auditorium Sant’Ilario in via Garibaldi 17, si terrà la presentazione del libro di Cristina Zagaria “Cuore di pugile”.

L’autrice interverrà accanto ad Antonella Liotti, referente di Libera, che organizza l’incontro in collaborazione con il Comune di Piacenza e Arci, nell’ambito del progetto “Corner della Legalità”, sostenuto dalla Regione Emilia Romagna: un laboratorio permanente per riflettere sul tema della lotta alle mafie e il rispetto delle leggi.

Al dibattito sul libro – che nasce dall’incontro tra la scrittrice e una giovanissima campionessa mondiale di boxe, prima donna italiana a salire sul ring alle Olimpiadi – seguirà un aperitivo con prodotti delle cooperative di Libera Terra, offerto da Libera in collaborazione con Coop Alleanza 3.0.